La gres che sminuzza il legno. Il prodotto ottenuto

La carta ha origini antichissime ancora oggi
non è ben nota la sua provenienza.
Secondo la tradizione, la carta fu prodotta per la prima volta nel 105 da Cai
Lun ufficiale di corte dell’impero Cinese.Il materiale usato era probabilmente
la corteccia dell’albero del gelso da carta opportunamente trattata e filtrata
in uno stampo di bastoncini di bambù.

La diffusione della tecnica al di fuori del
paese fu lenta; altri popoli avevano conosciuto la carta ma non riuscivano a
capire come venisse prodotta, e i cinesi erano decisi a difenderne il segreto.

We Will Write a Custom Essay Specifically
For You For Only $13.90/page!


order now

Il progresso scientifico e il continuo
perfezionamento delle tecniche di produzione ha permesso alla carta di
evolversi venendo impiegata sempre di più e con scopi sempre più vari.
Il tedesco Heinrich Voelter nel 1846 inventò un apparecchio per la sfibratura
costituito da una grossa mola in gres che sminuzza il legno. Il prodotto
ottenuto era mediocre ma adatto ad un utilizzo nascente: la stampa periodica.
Questo sfibratore si imporrà solo dopo il 1860 quando ad esso verrà affiancato
un altro trattamento: quello chimico. I primi trattamenti furono con soda e
potassa a caldo, seguiti da sbiancamento con cloro. 

La carta Kraft prende il nome da Il processo
Kraft (noto anche come processo al solfato è un processo per estrarre
chimicamente la cellulosa dal legno, da cui si ottiene la cosiddetta
“polpa di cellulosa”.
Un nuovo procedimento al solfato permise di ottenere una carta molto robusta
chiamata carta Kraft che rivoluzionerà il mondo dell’imballaggio; Kraft: dal
tedesco Forza. Un tipo di carta da impacco tecnicamente migliore rispetto alla
classica carta normale, per questo viene utilizzata dalle migliori aziende.

Il fenomeno del confezionamento di oggetti e
prodotti ha assunto valori e ruoli che vanno oltre le semplici esigenze
funzionali: l’imballaggio è così divenuto una componente fondamentale nella
presentazione e nell’estetica del prodotto, arrivando a investire aspetti che
vanno dal design al costume antropologico. È noto infatti il ruolo assunto dal
contenitore nel suggerire e delineare la stessa identità del prodotto
contenuto. L’ampia portata del fenomeno commerciale, che spesso si riflette in
un uso più specifico che fa uso del termine inglese packaging, ne ha fatto
oggetto di interesse sociologico.

Biodegradabile e riciclabile questa carta è
una scelta ecosostenibile anche per quelle imprese che mirano all’ambiente
circostante acquistando per i suoi clienti materiali “low impact”
gratificandoli al massimo. Un tipo di carta da impacco tecnicamente migliore
rispetto alla classica carta normale, per questo viene utilizzata dalle
migliori aziende.

Ho ricevuto un invito per un’occasione
speciale e la mia domanda spesso è: cosa posso acquistare per regalare e fare
una bella figura? Se ti immedesimi in questa situazione allora sei nel posto
giusto.

Novità di adesso: acquistala per regali originali e personalizzabili in tutte
le occasioni da feste, esprimendo la
tua creatività ti permetterà di fare la differenza rispetto agli altri invitati
e sicuramente non rischierai di regalare qualcosa di doppio. Potrai
distinguerti da tutti non solo regalando ma anche comprando per i tuoi ospiti
in cerimonie come comunioni, matrimoni, battesimi, compleanni, ricevimenti,
anniversari o quel che più ti aggrada come una semplice cena a casa.

Hai deciso di sposarti? Questo è un giorno
davvero speciale per te e i tuoi invitati, abbina a tuo piacimento l’etichetta
che più fa al caso tuo come segnaposto, segnatavolo ed altro ancora.

Un tuo ospite ha intolleranze o preferenze
differenti di cibo, compra online i segnaposti e potrai indicare in maniera
originale e innovativo la pietanza che hai preparato per lui.

Non solo per le occasioni speciali ma anche
alla quotidianità puoi dare un pizzico di fantasia, creatività e aria nuova,
ordina diversi segnaposti da decorare e personalizzare e porre in tavola per te
e i tuoi familiari.

Anche per un’attività commerciale questi articoli
sono perfetti da utilizzare, offrono la possibilità di poter etichettare i tuoi
prodotti in modo da indicare in maniera precisa e puntuale ai tuoi clienti che
prodotto stanno acquistando.

Queste etichette possono offrire alle famiglie
di poter catalogare i propri prodotti fatti in casa come marmellate, conserve e
tutto quello che hanno in mente di conservare in barattoli ed altri
contenitori; potranno in futuro riconoscere facilmente tra i tanti contenitori
quello di cui hanno bisogno. Questi sono solo alcuni degli svariati utilizzi
della carta kraft e dei suoi infiniti utilizzi.

Non hai idea di cosa regalare alla tua
fidanzata? acquista o abbina al tuo regalo uno dei fantastici articoli
etichette in carta Kraft a forma di cuore o di animale per poter sorprendere la
tua anima gemella e lasciarla senza respiro in occasione del suo compleanno,
San Valentino o semplicemente per un’occasione che non sia un giorno in
particolare e vuoi solo fargli sapere che la pensi.

Camporesi: storico antropologo ha sostenuto,
infatti, che «la modernità si fonda sull’uso generalizzato delle scatole: dal
cibo agli elettrodomestici, dai pacchi postali alle merci, tutto, compresi i
missili intercontinentali (i Cruise, degli anni ottanta), viaggia attraverso il
mondo dentro scatole, più o meno spesse, di cartone»

Il confezionamento Kraft è
arrivato a ricoprire nella contemporaneità un valore fondante:

·        
Custodisce
fisicamente il prodotto dalle impurità e dagli agenti esterni per tutto il
tragitto dal luogo di produzione al luogo di consumo.

·        
Svolge
una funzione di economia: l’imballaggio non deve incidere eccessivamente sul
costo finale del prodotto.

·        
Funzione
di comodità: l’imballaggio deve essere resistente, leggero, facile da
trasportare, da immagazzinare, da utilizzare. In sintesi: è un facilitatore
d’uso.

·        
Promuovere
il prodotto: l’imballaggio comunica cosa contiene e permette l’identificazione
del prodotto, anche in termini di quantità, additivi, modalità di utilizzo,
scadenza.